Cresciuta tra i vinili del padre, le cianfrusaglie da mercatino delle pulci e i libri della madre, Elena Sanchi è una cantante, autrice e compositrice di Rimini.
Inizia il suo percorso di cantautrice nel 2013 vincendo il Premio della Critica Alex Baroni. Nel 2015 ottiene la candidatura alla Targa Tenco come miglior opera prima con il disco Cuore migrante, “un concept-album sensibi- le, intenso e realistico allo stesso tempo” (Emma Bailetti, Rock.it).
Nel 2017 esce il singolo Goodbye contro la violenza sulle donne e nel 2018 il secondo album Risveglio, un disco molto apprezzato dalla critica che lo definisce “raffinato, capace di far sognare (…) pieno di energia e dolcissimo.(Rosita Auriemma, Auralcrave).
Non ama le etichette e i confini, si muove liquida in generi sonori anche distanti com- binando l’urgenza creativa del canto con le diverse dimensioni, dal folk al pop e dal teatro alla sperimentazione elettronica.
Il 1 Luglio 2020 esce il singolo Dimmi chi sei che ben rappresenta la svolta sonora dell’artista.
Ha all’attivo più di 200 concerti in diversi club ed eventi in tutta Italia. Attualmente sta lavorando alle canzoni del suo terzo album.

“Sono un Cuore Migrante: la mia musica nasce da un profondo bisogno di toccare altri spazi e confini, di andare verso mondi sconosciuti che forse nella realtà non vedrò mai.”
“Se in passato la musica è stata un’urgenza, una necessità anche egocentrica di esprimere un mio dolore, di trovare una collocazione nel mondo, oggi, invece, è qualcosa di meno personale, di meno tenuto per me. È un ponte reale con chi mi ascolta, è il linguaggio attraverso il quale riesco a far emergere la mia natura e a comunicare con l’altro senza più freni né paure.”

r sit amet, at mei dolore tritani repudiandae. In his nemore temporibus consequuntur, vim ad prima vivendum consetetur. Viderer feugiat at pro, mea aperiam